Cyber 4.0 apre il bando per progetti di sicurezza informatica: in palio 2,6 milioni

Scadenza candidature: 30 settembre. Startup, PMI e grandi imprese ammesse. Quattro settori di ricerca: Cybersecurity, Aerospace, Automotive e Healthcare.

Cyber 4.0 lancia un bando da 2,6 milioni di euro per progetti di innovazione in quattro settori: Cybersecurity Core, Aerospace, Automotive e Healthcare. Il bando, denominato “Bando 1/2023“, è aperto fino al 30 settembre e si rivolge a imprese di tutte le dimensioni, mirando a sviluppare soluzioni innovative che affrontino le sfide della cybersecurity nella transizione digitale.

4 settori strategici

Le aree di ricerca e i relativi budget di cofinanziamento sono i seguenti:

Cybersecurity Core: Intelligenza Artificiale, Blockchain, crittografia e applicazioni. Budget totale di 1.000.000 di euro, con un cofinanziamento massimo di 400.000 euro per progetto.
Aerospace: protezione di risorse critiche, protocolli di comunicazione satellitari sicuri e sfruttamento dei dati satellitari. Budget totale di 600.000 euro, con un cofinanziamento massimo di 300.000 euro per progetto.
Automotive: sicurezza del veicolo, sicurezza del software e delle stazioni di ricarica e sicurezza della persona. Budget totale di 500.000 euro, con un cofinanziamento massimo di 300.000 euro per progetto.
Healthcare: protezione dei dati, tecnologie sicure per la telemedicina e anticontraffazione nel settore farmaceutico. Budget totale di 500.000 euro, con un cofinanziamento massimo di 300.000 euro per progetto.

Le soluzioni con un alto “Technology readiness level” (TRL, Livello di maturità tecnologica) presentate da startup, PMI e grandi imprese riceveranno il supporto, mentre gli organismi di ricerca potranno collaborare con le aziende come fornitori di servizi.

Il bando rappresenta il primo di due previsti nel biennio 2023-2025, con un co-finanziamento totale di 5,1 milioni di euro da Cyber 4.0 per progetti innovativi. Questa iniziativa mira a indirizzare l’innovazione verso il mercato e a renderla uno strumento operativo per lo sviluppo del business, favorendo la competitività del territorio e del sistema produttivo italiano in termini di impatto sociale, economico, ambientale e occupazionale.

Cyber 4.0 è uno dei 40 centri di competenza ad alta specializzazione finanziati dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy. Come partenariato pubblico-privato, è guidato dall’Università La Sapienza di Roma e comprende più di 40 soci provenienti da università, istituzioni pubbliche, grandi aziende, PMI specializzate, associazioni e fondazioni. Con sede a Roma, il centro si impegna nel rafforzamento delle competenze di imprese e PA attraverso formazione, advisory, orientamento e promozione di progetti di ricerca e innovazione. La finanziamento di ricerca e innovazione è parte della missione istituzionale di Cyber 4.0, che ha già lanciato due bandi simili con un valore complessivo di 2,2 milioni di euro nel biennio 2021-2023.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e unisciti a una community di appassionati come te!

Condividi sui social
Potrebbero interessarti
Related news