CyberSec2023

Unione Europea: strategia robotica e AI entro il 2025

La Commissione Europea è pronta a introdurre una strategia globale per i robot basati sull’intelligenza artificiale (AI) entro il 2025. Questa iniziativa strategica mira a stabilire uno standard uniforme per promuovere e sviluppare robot e tecnologie AI in tutta l’Europa, garantendo la rilevanza del continente in questo settore innovativo.

Il cuore della strategia è fornire una visione unificata per il futuro dell’AI, cercando una sinergia nello sviluppo dei robot AI attraverso una collaborazione stretta con i 27 stati membri dell’UE. La strategia abbraccerà tutti gli aspetti dello sviluppo e dell’applicazione dei robot, collegandosi ad altri piani rilevanti della Commissione Europea, come l’Iniziativa AI sul Lavoro e l’AI Act. Settori chiave di applicazione includeranno la sanità, l’agricoltura, la logistica e l’industria manifatturiera.

Un obiettivo fondamentale sarà garantire un utilizzo responsabile ed etico dei robot, con particolare attenzione ai rischi legati alla privacy, alla cybersecurity, alla trasparenza e all’accountability. La strategia sarà progettata per affrontare questi rischi e intraprendere azioni appropriate.

L’accordo provvisorio sull’AI Act raggiunto dall’UE lo scorso dicembre rappresenta un passo significativo verso una regolamentazione completa dell’IA nella regione. Sebbene debba ancora ottenere l’approvazione formale dagli stati membri e dai parlamenti dell’UE, questo atto legislativo rappresenta un importante avanzamento nella politica dell’UE per regolare lo sviluppo e la diffusione di modelli di machine learning e AI in vari settori.

La strategia dell’UE per i robot AI segna un passo importante verso l’adattamento e il progresso tecnologico in Europa, posizionando l’UE come leader nella regolamentazione e nello sviluppo etico dell’AI e della robotica, e fornendo un modello per altre regioni del mondo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e unisciti a una community di appassionati come te!

Condividi sui social
Potrebbero interessarti
Related news