Il ridimensionamento rapido dell’infrastruttura IT è sempre impegnativo. Solo a marzo 2020, il Coronavirus ha causato un’impennata dei lavoratori remoti mentre le organizzazioni passavano in modo schiacciante alle politiche di lavoro da casa.

Il ridimensionamento dell’infrastruttura IT per supportare questo improvviso spostamento si è rivelato una lotta per i team IT, causando una migrazione ad applicazioni e soluzioni basate su cloud, una corsa all’hardware in grado di supportare un ambiente remoto e sfide di scalare le VPN per supportare la sicurezza dei lavoratori remoti. Ecco alcune delle intuizioni e delle lezioni apprese dai professionisti IT.

Cloud Scaling

Le app e l’archiviazione basate su cloud hanno pochi problemi di ridimensionamento su richiesta. Poiché l’archiviazione basata su cloud viene sottratta dall’hardware, può ridimensionarsi rapidamente in base alle esigenze.
“Le opzioni fornite dal cloud e gestite dal cloud hanno un chiaro vantaggio in situazioni come queste”, ha affermato Brad Casemore, vicepresidente della ricerca IDC per le reti di data center, “dove non è necessario raggiungere una posizione fisica per gestire e apportare modifiche alla tua infrastruttura. Puoi accedere alla console e ai controlli di gestione attraverso il cloud “.

Il cloud consente l’accesso remoto alle applicazioni e ai dati da una varietà di dispositivi abilitati a Internet, garantendo la produttività anche se i lavoratori non possono essere sul posto. I fornitori di servizi cloud possono anche garantire che ciò che è archiviato nel cloud sia protetto, sebbene le organizzazioni debbano seguire un modello di responsabilità condivisa con i loro fornitori di servizi cloud al fine di proteggere i loro dati su entrambi i lati.

Molte organizzazioni si sono rivolte al cloud per supportare i lavoratori fuori sede. I fornitori di servizi cloud hanno assunto più lavoratori per supportare questa richiesta.

Il cloud ibrido, in particolare, può essere un’opzione per le organizzazioni. Possono ancora ospitare i propri dati in locale, poiché il modello di cloud ibrido supporta cloud sia pubblici che privati, offrendo alle organizzazioni una combinazione di flessibilità e sicurezza durante il ridimensionamento dell’infrastruttura IT.

VPN scalabili

Le reti private virtuali (VPN) sono un buon modo per garantire ai lavoratori una connessione sicura alle proprie reti di lavoro, soprattutto se i dati con cui stanno lavorando sono altamente confidenziali.
Un numero maggiore di lavoratori tramite VPN, tuttavia, può causare stress sulla connessione e provocare interruzioni e disconnessioni.

Al fine di garantire che le VPN di un’organizzazione possano ridimensionarsi correttamente, StackTranslate.it raccomanda di aumentare la disponibilità della larghezza di banda, di eseguire prove di stress 24 ore su 24 nella scelta di un fornitore e di gestire le licenze al fine di ottenere il numero massimo di utenti al miglior costo.

Inoltre, la sicurezza è fondamentale per la gestione del ridimensionamento VPN. Stack Overflow consiglia forti criteri di crittografia e autenticazione a due fattori al fine di garantire la sicurezza su entrambe le estremità della connessione. Inoltre, le organizzazioni dovrebbero seguire l’elenco delle migliori pratiche per le VPN delle agenzie di sicurezza informatica e sicurezza informatica del Dipartimento della Patria degli Stati Uniti (CISA), che include:

  • Aggiornamento di VPN, dispositivi di infrastruttura di rete e dispositivi dei dipendenti remoti con le ultime patch e configurazioni.
  • Implementare l’autenticazione a più fattori su tutte le connessioni VPN o utilizzare in altro modo password complesse.
  • Test delle limitazioni VPN in preparazione per l’utilizzo di massa.
  • Se possibile, utilizzare strumenti come la limitazione della velocità per dare la priorità agli utenti che richiedono larghezze di banda superiori.

The Rush for Hardware

In tempi di improvvisi picchi di lavoro in remoto, le organizzazioni potrebbero dover cercare dispositivi in ​​grado di supportare i propri dipendenti nel loro nuovo ambiente di lavoro, come computer e punti di accesso wireless e router VPN che garantiscano una connessione sicura alla rete dell’organizzazione.
Pertanto, è importante garantire che un’organizzazione possa effettivamente andare in remoto rendendo disponibili questi dispositivi dall’inizio. Alcune organizzazioni sono in grado di lavorare completamente su laptop e altri dispositivi portatili, pur essendo in grado di svolgere le stesse funzioni di un desktop. Anche se questo non è il caso, avere tali dispositivi portatili a portata di mano per un’emergenza può aiutare a prevenire i colli di bottiglia in tempi di crisi.

Le conseguenze del rapido ridimensionamento IT

Quando l’infrastruttura IT deve essere ingrandita, ciò che accade quando si ridimensiona di nuovo può essere una sfida. Sebbene ciò non costituisca un problema per l’infrastruttura cloud e definita dal software, che può essere facilmente ingrandita e ridotta, la domanda rimane: che cosa faranno le organizzazioni con l’hardware avanzato, come laptop e dispositivi di accesso wireless VPN?
La pandemia di Coronavirus del 2020 ne è un esempio, dal momento che molte organizzazioni che si sono affrettate a comprare hardware per la loro forza lavoro improvvisamente remota sono rimaste con un surplus in seguito.

“È difficile da dire”, ha detto Casemore. “Alcuni di [quei dispositivi] potrebbero essere archiviati a lungo o temporaneamente, nel caso in cui si verifichi qualcosa di simile. E parte di esso può essere riproposto o [rivenduto]. ”

Alla fine, il rapido ridimensionamento riguarda l’essere adattabile e la comprensione delle priorità e delle esigenze di un’azienda.

“Una cosa che sta dimostrando è che gli esseri umani sono adattabili in modi che probabilmente non avremmo potuto prevedere”, ha detto Casemore. “E stiamo superando questo. Non è la nostra preferenza. Questo non è il modo in cui vogliamo fare le cose. Ma ci stiamo adattando al meglio, ed è lodevole. ”

Takeaway chiave: ridimensionamento dell’infrastruttura IT

Il ridimensionamento rapido per supportare una forza lavoro remota mette a dura prova i dipartimenti IT mentre tentano di ridimensionare VPN e hardware in tempo.
Le soluzioni cloud sono molto più facili da scalare rispetto ai tradizionali data center e server.
Le VPN devono essere ridimensionate strategicamente, tenendo conto della sicurezza.
L’hardware può presentare un collo di bottiglia per una forza lavoro remota.