CyberSec2023

Record di sanzioni Gdpr in Europa: Italia al quarto posto, Irlanda in testa

Un recente report di Dla Piper, intitolato “Gdpr fines and data breach survey: January 2024“, rivela un record di sanzioni emesse in Europa ai sensi del Gdpr. Dal momento dell’entrata in vigore del regolamento fino al 28 gennaio 2023, il totale delle sanzioni ha raggiunto 1,78 miliardi di euro.

Nella classifica dell’Unione Europea, l’Irlanda si posiziona al primo posto con 2,86 miliardi di euro di sanzioni, seguita dal Lussemburgo con 746 milioni di euro e dalla Francia con 546 milioni di euro. L’Italia occupa il quarto posto, registrando sanzioni per un totale di 145 milioni di euro dal 25 maggio 2018.

Il rapporto sottolinea che i social media e le big tech sono i principali bersagli delle sanzioni emesse dalle autorità per la protezione dei dati personali. Tuttavia, in Italia, le sanzioni sono state emesse in numero significativamente superiore rispetto a paesi come l’Irlanda, quantitativamente parlando. Il Garante privacy italiano si è dimostrato particolarmente attivo nei provvedimenti relativi all’utilizzo dell’intelligenza artificiale.

Giulio Coraggio, partner responsabile del dipartimento Intellectual Property and Technology di Dla Piper in Italia, sottolinea che le aziende devono prepararsi, poiché le problematiche privacy legate all’AI e alle responsabilità per i cyber attacchi potrebbero diventare argomenti centrali nel 2024, con il potenziale di costi elevati in caso di sanzioni.

Il caso più rilevante è rappresentato dalla multa di 1,2 miliardi di euro imposta a Meta Platform Ireland Limited nel maggio 2023, evidenziando l’importanza dell’Irlanda come sede principale per molte aziende del settore tecnologico.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e unisciti a una community di appassionati come te!

Condividi sui social
Potrebbero interessarti
Related news