CyberSec2023

Microsoft e Oracle portano Oracle Exadata su Azure

Microsoft e Oracle hanno rafforzato ulteriormente la loro partnership, annunciando il lancio di “Oracle Database at Azure“. Questa iniziativa permette agli utenti di Microsoft Azure di accedere a Oracle Exadata come servizio all’interno della piattaforma cloud di Microsoft. L’annuncio è stato fatto dai massimi dirigenti delle due aziende, il CEO di Microsoft, Satya Nadella, e il CTO di Oracle, Larry Ellison.

L’obiettivo principale di questa collaborazione è combinare le tecnologie avanzate di Microsoft con la potente capacità di storage e la scalabilità di Oracle Exadata. Questo consente ai clienti di sfruttare al massimo le prestazioni, l’affidabilità e la sicurezza delle due piattaforme.

I benefici principali includono un processo semplificato di migrazione dei data center verso il cloud, facilitando l’accesso ai servizi Microsoft in modo più efficiente ed economico una volta che i dati sono nel cloud di Azure. Inoltre, questa architettura multi-cloud e multi-provider mira a garantire una gestione trasparente, sicura e affidabile per le aziende.

Focus sull’Intelligenza Artificiale:

Nadella mette l’accento sull’importanza dei dati nell’ambito dell’intelligenza artificiale e sottolinea che Azure OpenAI può beneficiare notevolmente dalla presenza di Oracle Database in Azure, consentendo di ottenere le prestazioni necessarie per trasformare i processi aziendali attraverso l’IA.

L’obiettivo di questa partnership è semplificare e accelerare il processo di migrazione dei data center verso il cloud, offrendo un’infrastruttura flessibile e potente per le aziende.

Per ulteriori dettagli, è possibile consultare la registrazione dell’annuncio online a questo link

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e unisciti a una community di appassionati come te!

Condividi sui social
Potrebbero interessarti
Related news