CyberSec2025

IA: Luciano Floridi Nominato Presidente della Commissione Tecnica della Camera

La commissione incaricata di selezionare i progetti vincitori per l’applicazione dell’Intelligenza Artificiale generativa ai lavori parlamentari sarà guidata dal professor Luciano Floridi, rinomato docente a Yale e uno dei principali esperti sull’impatto etico delle nuove tecnologie. Faranno parte della commissione anche Tiziana Catarci, professoressa di sistemi di elaborazione delle informazioni all’Università “La Sapienza” di Roma; Stefania Costantini, professoressa di Computer science all’Università dell’Aquila; Andrea Renda, docente di Digital policy al Centro europeo di ricerca di Firenze; Fabio Roli, professore di informatica all’Università di Genova; e Paola Vicard, professoressa di statistica presso l’Università di Roma Tre.

L’Intelligenza Artificiale può diventare un’opportunità solo se messa al servizio dell’umanità e delle democrazie“, afferma il Presidente della Camera dei deputati, Lorenzo Fontana. “La nomina del professor Floridi e degli altri membri della commissione, che ringrazio, rappresenta una visione di sviluppo centrata sulla persona. Questo sarà anche il tema centrale di eventi importanti come il G7 dei Parlamenti, che si terrà dal 5 al 7 settembre a Verona.

Anna Ascani, Vicepresidente della Camera e presidente del Comitato di vigilanza sull’attività di documentazione, aggiunge: “Siamo ora nella fase operativa di valutazione, dopo aver raccolto proposte da vari prestigiosi atenei italiani. Abbiamo formato una commissione di esperti autorevoli e competenti, con un forte impegno per la parità di genere, che riteniamo fondamentale. La nostra convinzione è che, per sfruttare al meglio l’IA generativa tutelando i diritti dei cittadini e limitando i rischi, è necessario il contributo delle menti più brillanti e dei professionisti più qualificati. Affrontiamo questa sfida con responsabilità, mettendo sempre al centro le persone.

La selezione delle proposte, circa trenta in totale ricevute attraverso una manifestazione di interesse, e la premiazione dei progetti vincitori avverranno entro la fine di luglio. Ogni proposta sarà valutata sia sotto l’aspetto tecnico dalla commissione tecnico-scientifica, secondo i principi stabiliti nella manifestazione di interesse, sia sotto l’aspetto qualitativo dal Comitato di vigilanza sull’attività di documentazione.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e unisciti a una community di appassionati come te!

Condividi sui social
Potrebbero interessarti
Related news