CyberSec2025

I dirigenti di Twitter contro Musk: nuove tensioni legali per il magnate

Elon Musk, fondatore di X, è di nuovo al centro di controversie legali, stavolta riguardanti il licenziamento di quattro ex dirigenti di Twitter, tra cui l’ex CEO Parag Agrawal.

Questi dirigenti hanno intentato una causa contro Musk, chiedendo un risarcimento di oltre 128 milioni di dollari. L’accusa è che i licenziamenti siano stati effettuati senza prove concrete di “grave negligenza” e “cattiva condotta volontaria”, come affermato da Musk.

Nel frattempo, X ha introdotto una nuova funzionalità di chiamata audio e video, attivata per impostazione predefinita. Tuttavia, questa novità ha sollevato preoccupazioni per la privacy degli utenti, in quanto espone gli indirizzi IP agli interlocutori e rende difficile limitare chi può effettuare chiamate. Anche se è possibile mascherare l’IP con l’opzione “Enhanced call privacy”, l’assenza di crittografia end-to-end rende incerta la sicurezza delle conversazioni, suggerendo la disattivazione totale della funzione per chi desidera proteggere la propria privacy.

Questi eventi mettono in luce le sfide e le controversie che circondano le azioni e le innovazioni di Musk in X. Da un lato, le azioni legali sollevano domande sull’etica e la trasparenza dei licenziamenti post-acquisizione; dall’altro, la nuova funzionalità di chiamata evidenzia la necessità di un equilibrio tra innovazione e tutela della privacy degli utenti su piattaforme con un vasto impatto sociale e personale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e unisciti a una community di appassionati come te!

Condividi sui social
Potrebbero interessarti
Related news