CyberSec2025

Elon Musk punta in alto: 300 mila GPU AI di nuova generazione per xAI

Elon Musk ha annunciato l’intenzione di potenziare ulteriormente le sue intelligenze artificiali attraverso un ingente investimento sui chip di nuova generazione di Nvidia. L’azienda americana, guidata da Jen Hsun Huang, ha recentemente dichiarato di voler accelerare i suoi processi di produzione, lanciando un nuovo chip AI ogni anno anziché ogni due.

In un tweet su X/Twitter, Musk ha rivelato il suo piano di rafforzare xAI, la sua azienda di intelligenza artificiale, con l’obiettivo di costruire un enorme datacenter dotato di 300 mila acceleratori basati sulle nuove GPU Nvidia B200. Queste GPU, che si basano sull’architettura AI Blackwell, saranno utilizzate anche nelle future schede video GeForce RTX.

Sebbene le B200 non siano ancora disponibili sul mercato, Huang ha indicato che il prezzo potrebbe aggirarsi tra i 30 e i 40 mila dollari (circa 27.6 e 36.9 mila euro). Per acquistare 300 mila GPU, Musk dovrebbe quindi investire una cifra esorbitante di circa 9 miliardi di dollari (circa 8.3 miliardi di euro), sempre che riesca a negoziare un prezzo favorevole. Inoltre, molte aziende sono già in fila per fare affari con Nvidia e ottenere un numero significativo di GPU, complicando ulteriormente i piani di Musk.

Musk ha anche espresso il desiderio di completare il datacenter entro l’estate del 2025. Tuttavia, non è certo che tutte queste GPU saranno prodotte in tempo. La produzione di una GPU è un processo complesso e nemmeno la fonderia più grande e avanzata al mondo, la TSMC, potrebbe riuscire a soddisfare una richiesta così elevata in breve tempo.

Nonostante le difficoltà, è evidente che Musk vuole puntare molto su xAI, probabilmente perché l’azienda è stata fondata di recente. Attualmente, xAI è nota per il chatbot Grok, disponibile per tutti gli abbonati a X Premium (anche in Italia), con una valutazione di circa 18 miliardi di dollari.

Musk dimostra ancora una volta la sua ambizione e visione nel campo delle tecnologie avanzate, mirando a consolidare la posizione di xAI nel panorama globale dell’intelligenza artificiale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e unisciti a una community di appassionati come te!

Condividi sui social
Potrebbero interessarti
Related news