CyberSec2023

Agcom: regole più stringenti per gli influencer Italiani dopo il caso Ferragni

Il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) ha varato un’importante serie di regole per gli influencer italiani, ridefinendo le norme del gioco nell’ambito dell’influencer marketing. Questo annuncio segue da vicino il recente e dibattuto caso del pandoro Balocco, che ha coinvolto l’influencer Chiara Ferragni. La crescente rilevanza delle attività degli influencer, con la produzione e diffusione di contenuti audiovisivi, ha spinto l’Agcom a promulgare linee guida chiare e specifiche, mirate a evitare controversie legali come quelle recentemente emerse.

Le nuove regole dell’Agcom sono rivolte agli influencer che vantano almeno un milione di follower, imponendo regole chiare sulla trasparenza riguardo alle comunicazioni commerciali. Uno degli aspetti chiave è l’obbligo di evidenziare in modo riconoscibile la natura pubblicitaria dei contenuti, soprattutto quando si tratta di inserimento di prodotti. Questa misura mira a garantire un approccio trasparente nei confronti del pubblico e a prevenire potenziali abusi nel settore.

Le disposizioni dell’Agcom vanno oltre, includendo misure per tutelare i diritti fondamentali della persona, dei minori e i valori dello sport. Sarà introdotto un meccanismo di richiami e ordini volti a rimuovere o adeguare i contenuti che violano questi principi fondamentali.

A corollario di queste nuove norme, l’Agcom annuncia l’avvio di un tavolo tecnico per l’adozione di un codice di condotta specifico. Questo codice, basato sui principi delle linee guida, mirerà a promuovere la trasparenza e la riconoscibilità degli influencer. In questo modo, il pubblico potrà identificare chiaramente la natura promozionale dei contenuti e gli influencer saranno chiamati a mantenere un elevato standard di condotta etica.

Un aspetto innovativo di questa iniziativa è l’inclusione del mondo dell’influencer marketing nel processo decisionale. Il tavolo tecnico coinvolgerà anche soggetti che operano come intermediari tra gli influencer e le aziende. Questo approccio completo punta a recepire le istanze di entrambe le parti, cercando di adottare buone prassi che garantiscano il rispetto delle nuove regole.

Questa mossa dell’Agcom non solo segue le orme di altri Stati membri dell’Unione Europea ma è anche in linea con le raccomandazioni del gruppo dei regolatori europei dell’audiovisivo (ERGA). L’obiettivo è garantire una regolamentazione uniforme nell’UE, prevenendo abusi e proteggendo il pubblico. Un esempio in questo senso è la legge approvata in Francia a giugno dello scorso anno, che vieta la promozione di “prodotti o pratiche pericolose” con dure sanzioni. L’Agcom si muove con decisione per affrontare le sfide emergenti nel sempre crescente mondo digitale degli influencer.

A questo link il comunicato ufficiale dell’AGCOM

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e unisciti a una community di appassionati come te!

Condividi sui social
Potrebbero interessarti
Related news