WordPress Offre Hosting Centenario: Un Dominio Online per 100 Anni

WordPress ha lanciato una soluzione innovativa per coloro che desiderano preservare la loro presenza digitale nel lungo periodo, offrendo la possibilità di registrare un dominio con una durata di ben 100 anni. Questa iniziativa si rivolge a individui, famiglie e imprenditori che desiderano tramandare la propria memoria o la storia della loro azienda attraverso il mondo digitale, garantendo una presenza online duratura nel corso delle generazioni future.

Un Progetto Centenario per un Futuro Digitale Stabile

L’opzione centenaria proposta da WordPress comporta un costo di 38.000 dollari, pagato in un’unica soluzione. In cambio, gli acquirenti ottengono un dominio che rimarrà attivo per un secolo intero. Oltre alla registrazione del dominio, l’offerta include diversi vantaggi chiave, come la distribuzione dei contenuti su data center globali, protocolli avanzati sviluppati internamente, un servizio di hosting di alta qualità e supporto clienti disponibile 24 ore su 24.

Nonostante l’ambiziosa proposta, WordPress non ha ancora chiarito i dettagli su come intende mantenere i domini e i backup aggiornati in un ambiente digitale in continua evoluzione. Inoltre, non è ancora noto cosa accadrà ai domini registrati in questo piano centenario nel caso in cui le aziende o gli individui decidessero di interromperne l’utilizzo prima del termine dei 100 anni.

Preservare la Memoria Digitale

Il CEO di WordPress, Matt Mullenweg, ha commentato l’iniziativa affermando che il piano centenario mira a spingere le persone e le aziende a costruire qualcosa di duraturo nel mondo digitale, simile a quanto si fa per le generazioni future. Questa proposta si rivolge a chi desidera donare un dominio speciale a un neonato, a coloro che vogliono garantire che il proprio sito web e la propria storia siano accessibili alle generazioni future e a imprenditori che intendono difendere la propria eredità aziendale attraverso l’evolversi della tecnologia digitale. Un modo per trasmettere un pezzo di sé, anche quando la nostra vita non è più.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e unisciti a una community di appassionati come te!

Condividi sui social
Potrebbero interessarti
Related news