CyberSec2025

Innovazione Made in Italy: Le 50 start-up italiane al CES 2024

Il CES di Las Vegas è riconosciuto come il più grande e importante evento tecnologico al mondo, programmato dal 9 al 12 gennaio 2024. Quest’anno, ben 50 start-up italiane parteciperanno, portando con sé una serie di innovazioni tecnologiche senza precedenti.

Le 50 start-up italiane presenti al CES di Las Vegas 2024 introdurranno una gamma di innovazioni e soluzioni smart per tutti. Queste innovazioni includono automazione, sensoristica avanzata e nuovi approcci alla mobilità, dalla logistica aerea al trasporto pubblico su strada modulare.

Ulteriori contributi provengono da settori come il Web3 e la blockchain, che supportano l’agrifood tracciando le filiere, la gestione di documenti notarili e il marketing. Non meno significative sono le innovazioni nel campo della digital health e i supporti per l’accessibilità motoria e digitale, spaziando dalla biopsia virtuale dell’architettura ossea alle carrozzine autonome per gli aeroporti.

CES 2024: Il Padiglione Italia

Come di consueto, il CES 2024 sarà diviso in padiglioni che ospiteranno gli Stati provenienti da tutto il mondo. Per quanto riguarda l’Italia, ben 13 regioni parteciperanno, con una forte presenza della Lombardia, ma con contributi significativi anche da Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna.Ecco le 50 start-up italiane che parteciperanno: 3DNextech, AI4IV, Aindo, Aitem, Alba Robot, Alert-Genius, ARIA Sensing, ArtCentrica, Athics, Blockchain Italia, BrainWaves, Certy, Coderblock, Contents, Develop-Players, Domethics (CES Innovation Awards 2024 Honoree), EZ Lab, Fifth Ingenium, Flywallet, Ganiga, Genuino, Hexagro, Innoitaly, Innova, It’s Prodigy, Kintana, Levante, Light On Your Side, M2Test, MyCulture, NExT,  Partitalia, Powandgo, Protom Robotics, REair, SAM, Searcode, Skyproxima, SnapAll,  Sport Business Lab Consultancy, Sunspeker, Tecnojest, The Meter, The Nemesis, The Thinking Clouds, TMP Group, Travel Verse, Truesense, Visual Note, Vitrum Design.

L’edizione 2024 del CES testimonia la crescita continua della fiera dopo la pandemia. Quest’anno sono attesi oltre 3500 espositori, un terzo in più rispetto al 2023, con circa un migliaio di start-up che animeranno l’Eureka Park, un’area dedicata ai “piccoli” innovatori.

L’ente nazionale di ricerca Area Science Park accompagna le 50 start-up italiane nel padiglione organizzato da Agenzia ICE nell’Eureka Park. Questa collaborazione supporta l’internazionalizzazione delle imprese innovative italiane, offrendo loro l’opportunità di interagire con potenziali partner e ottenere feedback dal mercato internazionale.Area Science Park ha promosso iniziative come “Primo Innovare”, che ha consentito a imprese italiane nelle deep technologies di connettersi con importanti attori dell’industria tech americana. La collaborazione con Prospera Women supporta le start-up a guida femminile.

L’attenzione di Area Science Park non è solo alla ricerca di investimenti, ma mira a costruire partnership e progetti di ricerca e co-innovazione attraverso contesti come il CES. L’ente rafforza la sua missione di facilitare la crescita delle imprese innovative italiane sul palcoscenico globale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e unisciti a una community di appassionati come te!

Condividi sui social
Potrebbero interessarti
Related news